Share to Facebook Share to Twitter Share to Linkedin 

Articoli più letti

02-05-2009

NON RIESCO A RASSEGNARMI

Miguel, è un nome che suona dolce come un claves. E tu eri una persona...

03-05-2009

SOLTANTO BARBARIE

  Cara Delara Darabi, io non so se tu eri colpevole come ti sare...

18-05-2009

ERA SOLTANTO UN SOGNO

Il barcone veleggiava, sì fa per dire, verso le coste africa...

06-06-2009

LO SPORT PREFERITO

Ci vuole un genio per fare le vere domande- diceva Oscar Wilde- e non ...

Ultima modifica Martedì 30 Aprile 2024 05:57
16 apr 2024
SONNAMBULI
Scritto da Piergiorgio |
Letto 1191 volte | Pubblicato in Il mio blog
Dimensione carattere Riduci grandezza carattere incrementa grandezza carattere
Valuta questo articolo
(0 voti)

Osservando quanto ci accade attorno, a come reagisce la gente dinanzi agli scenari tragici che si dispiegano nel mondo, non è del tutto improprio, credo, affermare che somigliamo a tanti sonnambuli.

Continuiamo a vivere, camminare e compiere le ordinarie e straordinarie attività quotidiane, ma come non fossimo svegli del tutto. Se fossimo davvero svegli e vigili come richiesto, non potremmo certo mostrare l’ indifferenza che pare contrassegnare tanti di noi, dinanzi alle immagini tragiche e orribili che ci giungono dai vari fronti di guerra e dinanzi al crescente senso di follia che pare caratterizzare governi e governanti. La guerra, anche alle nostre latitudini è stata sdoganata come possibilità, come eventualità, e a questo scopo assistiamo a una rincorsa agli armamenti come mai prima in passato, mentre al contempo si incrementa la produzione e il commercio stesso delle armi. Il mondo pare precipitare sempre più in basso e nessuno che abbia autorità pare volerla impiegare per spegnere gli incendi, proporre soluzioni ai conflitti in atto che non siano bellicistici. Quanti sono identificati come paesi nemici sono descritti come irresponsabili e privi di una qualsiasi etica pubblica, mente a quelli considerati amici si tende a perdonare qualsiasi scelleratezza e a giustificare anche l’ingiustificabile. Tutto questo però, per quanto allarmante e doloroso possa essere, non deve spingerci alla disperazione ma semmai spronarci ancor di più a operare, secondo modalità e possibilità di ciascuno, a fare la nostra parte per riportare a ragione chi sragiona, porre segni concreti di pace, di fraternità, di giustizia nella convinzione che o ci salviamo tutti assieme o assieme periremo.

Contatti

Da:
Oggetto:
Nome:
Messaggio:
Please enter the following
 Help us prevent SPAM!

Accesso riservato

Copyright & Credits

I contenuti di questo sito non possono essere riprodotti, copiati, manipolati, pubblicati, trasferiti o caricati, con nessun mezzo, senza il consenso scritto dell'autore.

E' vietata l'utilizzazione, anche parziale, sia per scopi commerciali che no profit.

Chi avesse interesse ad usufruire di contenuti di questo sito è pregato di contattarmi.


Contatore visite

1569325
OggiOggi711
IeriIeri1337
Questa settimanaQuesta settimana3196
Questo meseQuesto mese14348
TuttiTutti1569325