Share to Facebook Share to Twitter Share to Linkedin 

Articoli più letti

02-05-2009

NON RIESCO A RASSEGNARMI

Miguel, è un nome che suona dolce come un claves. E tu eri una persona...

03-05-2009

SOLTANTO BARBARIE

  Cara Delara Darabi, io non so se tu eri colpevole come ti sare...

18-05-2009

ERA SOLTANTO UN SOGNO

Il barcone veleggiava, sì fa per dire, verso le coste africa...

06-06-2009

LO SPORT PREFERITO

Ci vuole un genio per fare le vere domande- diceva Oscar Wilde- e non ...

Ultima modifica Mercoledì 15 Maggio 2024 04:09
15 mag 2024
Non siamo del mondo Gv 17,11b-19
Scritto da Piergiorgio |
Letto 70 volte | Pubblicato in Sulla tua parola
Dimensione carattere Riduci grandezza carattere incrementa grandezza carattere
Valuta questo articolo
(0 voti)

In quel tempo, [Gesù, alzàti gli occhi al cielo, pregò dicendo:] «Padre santo, custodiscili nel tuo nome, quello che mi hai dato, perché siano una sola cosa, come noi.

Quand'ero con loro, io li custodivo nel tuo nome, quello che mi hai dato, e li ho conservati, e nessuno di loro è andato perduto, tranne il figlio della perdizione, perché si compisse la Scrittura. Ma ora io vengo a te e dico questo mentre sono nel mondo, perché abbiano in se stessi la pienezza della mia gioia. Io ho dato loro la tua parola e il mondo li ha odiati, perché essi non sono del mondo, come io non sono del mondo. Non prego che tu li tolga dal mondo, ma che tu li custodisca dal Maligno. Essi non sono del mondo, come io non sono del mondo. Consacrali nella verità. La tua parola è verità. Come tu hai mandato me nel mondo, anche io ho mandato loro nel mondo; per loro io consacro me stesso, perché siano anch'essi consacrati nella verità».

Il Signore ha a cuore la nostra felicità, desidera che sia pienezza della sua gioia; gioia che nasce dalla sua comunione intima profonda con il Padre. Prega il Padre che siamo custoditi nell’unità, nella comunione perché solo così possiamo essere credibili agli occhi di quanti sono in ricerca del vero, del bene. Diversamente non faremmo che ripetere la logica del mondo che ci dovrebbe essere estranea, pur vivendo, al pari di tutti, in questo mondo, che siamo chiamati ad amare collaborando a trasformarlo in un giardino nel quale sia bello per tutti vivere. Mostreremo di essere consacrati nella verità, non tanto presupponendo di possederla, propagandandola attraverso la nostra parola, la nostra scienza, la nostra teologia, ma quando la vivremo con umiltà e fede indefettibile nel Signore Gesù vivendo come lui ha vissuto, facendoci dono agli altri, amando senza misura.

1 iscritti

Iscrizione ai commenti

Ricevi le notifiche via email quando un nuovo commento viene aggiunto in questo intervento.

Contatti

Da:
Oggetto:
Nome:
Messaggio:
Please enter the following
 Help us prevent SPAM!

Accesso riservato

Copyright & Credits

I contenuti di questo sito non possono essere riprodotti, copiati, manipolati, pubblicati, trasferiti o caricati, con nessun mezzo, senza il consenso scritto dell'autore.

E' vietata l'utilizzazione, anche parziale, sia per scopi commerciali che no profit.

Chi avesse interesse ad usufruire di contenuti di questo sito è pregato di contattarmi.


Contatore visite

1569353
OggiOggi739
IeriIeri1337
Questa settimanaQuesta settimana3224
Questo meseQuesto mese14376
TuttiTutti1569353